Raccolta differenziata dei rifiuti

CONTROLLA IN QUESTA SEZIONE LA CORRETTEZZA DELLE TUE ABITUDINI.




Il servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti prevede la raccolta domiciliare delle seguenti tipologie di rifiuto:
 
  • FRAZIONE SECCA INDIFFERENZIATA: Da conferire in sacchetti chiari trasparenti.
 

Materiali ammessi:
Stracci sporchi ,scarpe indumenti rotti, carta oleata e plastificata, carta-carbone, gomma, pannolini e assorbenti, cosmetici e tubetti per dentifricio, cocci di ceramica porcellana, terracotta, bacinelle, penne, giocattoli, cassette audio e video, CD e relative custodie, cartelle porta-documenti, appendiabiti, cellophane, lampadine (esclusi neon), piccoli oggetti in legno verniciato, sacchetti aspirapolvere, piccoli oggetti in gomma.

Materiali non ammessi:
frazione UMIDA, rifiuti riciclabili, rifiuti ingombranti, rifiuti speciali da attività produttive, materiale edile, rifiuti voluminosi, indumenti usati,contenitori t/f, pile e medicinali, toner e cartucce di stampa.

 
  •  FRAZIONE ORGANICA PUTRESCIBILE ("UMIDO"): Da conferire in sacchetto biodegradabile posto all’interno del secchiello.
 
Materiali ammessi:
Scarti di cucina, avanzi di cibo e alimentari avariati (senza imballaggio), ossa, lische di pesce e gusci di crostacei, gusci d’uovo, fondi di caffè e filtri di the, scarti di frutta e verdura, fiori recisi, salviette di carta da cucina, ceneri spente (!), fazzoletti di carta.

Materiali non ammessi:
Pannolini e assorbenti, stracci, materiali pericolosi e riciclabili, materiali non biodegradab.

 
 
  •  PLASTICA-LATTINE: Da conferire nella cassetta fornita dal Comune e raccolti in sacchetti chiari trasparenti per evitare la dispersione del vento.
 
 Materiali ammessi:
bottiglie in plastica, vasetti yogurt, confezioni rigide in plastica per alimenti, sacchetti e borse per la spesa in plastica, flaconi per detersivi, bagnoschiuma, shampoo, gomma e polistirolo (vaschette per uso alimentare), imballaggi in film plastico per alimenti o indumenti, pellicole in nylon, grucce appendiabiti. Lattine alluminio, lattine e scatolette in banda stagnata, contenitori in metallo (pelati, tonno, ecc), carta stagnola, vaschette in alluminio per alimenti.

IMPORTANTE NOVITA': dal 01/05/2012, anche piatti, bicchieri (sono escluse le posate) in plastica potranno essere conferiti con la frazione "PLASTICA E LATTINE"

Materiali non ammessi:
oggetti in gomma, spazzolini da denti, contenitori in plastica sporchi o pieni, piatti e posate usa e getta.

NB:
La raccolta della plastica è ampliata a tutte le tipologie di imballaggi "volanti" (borse, sacchetti, imballaggi di alimenti e indumenti)!

Le bottiglie e i flaconi devono sempre essere schiacciati prima di essere inseriti nei sacchetti per limitare l'ingombro!

 
 
 
  • VETRO: Da conferire nella cassetta fornita dal Comune o in apposito bidone.
 
Materiali ammessi:
bottiglie, vasetti, bicchieri in vetro.
 
Materiali non ammessi:
lampadine, lastre in vetro di grandi dimensioni, damigiane, specchi e lastre, ceramica e porcellana.
 
  • CARTA / CARTONE / Tetra Pak: Da conferire nella cassetta fornita dal Comune o imballata o legata in pacchi.
 
 Materiali ammessi:
giornali, riviste, libro, quaderni, fotocopie e fogli vari, cartoni piegati, imballaggi e scatole in cartone, contenitori tetrapak, depliants pubblicitari, carta da ufficio per fotocopiatrici e stampanti, cartoni per pizza.
NB: togliere le parti in plastica e metallo.

 
Materiali non ammessi:
carta e copertine plastificate, carta oleata, carta-carbone, nylon, sacchetti e cellophane, carta vetrata e carta da parati.
 
   





IL MANCATO RISPETTO DELLE MODALITA' DI CONFEZIONAMENTO E CONFERIMENTO DEI RIFIUTI VERRA' SEGNALATO CON L'APPOSIZIONE DI UN'ETICHETTA ADESIVA SUL SACCHETTO.

IN TALE CASO E' COMPITO DELL'UTENZA RITIRARE IL SACCHETTO E VERIFICARE LA CORRETTA DIFFERENZIAZIONE DEI RIFIUTI, SECONDO LE REGOLE SOPRA ESPOSTE.

SI RICORDA CHE IL MANCATO RISPETTO DELL'OBBLIGO DI DIFFERENZIAZIONE DEI RIFIUTI L'ABBANDONO DEGLI STESSI COSTITUISCE, OLTRE CHE UN GESTO INCIVILE, ANCHE UN REATO CHE LA LEGGE PUNISCE CON SANZIONE AMMINISTRATIVA.